Donne al Centro - una storia lunga 30 anni

×

Tag

Immagini simili

I ragazzi della mia vita - Film (2001)

I ragazzi della mia vita - Film (2001)

1920 × 1080
Rubrica:TeenReview#30] Recensione - Quel fantastico peggior anno ...

Rubrica:TeenReview#30] Recensione - Quel fantastico peggior anno ...

1018 × 1600
Liberi sognatori - una donna contro tutti - Renata Fonte in streaming - come vedere replica

Liberi sognatori - una donna contro tutti - Renata Fonte in streaming - come vedere replica

Donne al Centro - una storia lunga 30 anni

Donne al Centro - una storia lunga 30 anni

Giocare con la Vita 1^ edizione

Giocare con la Vita 1^ edizione

TUTTE LE VOLTE CHE FACCIO UNO STARNUTO

TUTTE LE VOLTE CHE FACCIO UNO STARNUTO

Tutte Lo Vogliono - Trailer Ufficiale

Tutte Lo Vogliono - Trailer Ufficiale

Pin di Starcraftman su Film In Streaming

Pin di Starcraftman su Film In Streaming

791 × 1105
I ragazzi della mia vita Streaming - Guarda Subito in HD - CHILI

I ragazzi della mia vita Streaming - Guarda Subito in HD - CHILI

800 × 1200
COME TI DIVENTO BELLA | Tutte le Clip della Commedia con Amy Schumer

COME TI DIVENTO BELLA | Tutte le Clip della Commedia con Amy Schumer

TESTO DEL VIDEO (senza interviste):
Anche una mostra tenutasi con successo di pubblico al Centro Candiani per ricordare i trent'anni di attività del Centro Donna. Un giusto omaggio ad un'esperienza che come vedremo rimane unica in Italia e che merita di essere raccontata perchè intimamente intrecciata anche agli ultimi quarant'anni di storia della nostra città. Una storia infatti che deve necessariamente partire all'affacciarsi degli anni Settanta quando si apre una nuova stagione del movimento femminista. Le donne decidono di recidere il cordone ombelicale che sinora le ha legate ai partiti e alle vecchie organizzazioni femminili e vogliono combattere in prima persona le grandi battaglie civili di questo periodo: dall'aborto al divorzio dal nuovo diritto di famiglia alla riforma sanitaria.
La nuova ondata femminista si fa sentire in maniera decisa anche a Mestre e a Venezia. Nasce ben presto un coordinamento che ha sede in via Hermada e che alle rivendicazioni comuni all'intero movimento ne affianca altre più legate alla realtà e ai problemi che la città sta drammaticamente vivendo.
E' in questo clima che nel 1975 grazie alla vittoria nelle elezioni comunali si insedia a Ca' Farsetti una Giunta di Sinistra composta da Pci e Psi guidata dal socialista Mario Rigo col comunista Gianni Pellicani nel ruolo di vicesindaco. La nuova Amministrazione si trova a dover fare i conti con una situazione finanziaria non certo rosea ma vuole dare subito precisi segnali di cambiamento anche riguardo alle richieste dell'universo femminile. Due delle quattro consigliere elette vengono inserite nella Giunta. All'esperta Lia Finzi va l'Assessorato alla Sanità e Sicurezza sociale mentre alla giovanissima Anna Palma Gasparrini viene attribuito un referato che fa la sua comparsa per la prima volta non solo nel Comune di Venezia ma in tutta Italia: quello alla Condizione femminile.
I segnali positivi da parte dell'Amministrazione comunale insomma non mancano ma le donne vogliono di più. Quando c'è lo sfratto del Coordinamento femminista da via Hermada nasce sempre più prepotente l'esigenza di poter avere un punto di riferimento: un luogo dove poter incontrarsi scambiare idee ed esperienze: insomma una "Casa delle donne". A Roma le donne hanno occupato da poco i locali di un'abitazione in via del Governo vecchio. A Mestre la scelta ricade su villa Franchin: è il 13 novembre 1977 (una domenica) quando le militanti del Coordinamento femminile occupano il complesso degli edifici disabitati che si trovano all'interno di un grande parco proprio nel cuore di Carpenedo.
E' una situazione di stallo che il Comune decide di risolvere in prima persona. Viene infatti proposto alle occupanti un faccia a faccia da tenersi in una sede neutra: l'Aula magna dell'istituto "Pacinotti" di Mestre.
Pochi giorni dopo finisce l'occupazione di villa Franchin: il 28 dicembre 1977 la Polizia irrompe infatti nell'edificio ordinandone lo sgombero. Le donne in attesa di poter finalmente avere la "Casa" che è stata loro promessa tra il 1978 ed il '79 danno vita ad una serie di interessanti iniziative. A Marghera ad esempio l'associazione "Gaspara Stampa" realizza in uno spazio del Centro sociale di via Fratelli Bandiera un centro autogestito. E' la nuova Giunta sempre guidata da Mario Rigo con Anna Palma Gasparrini non più assessore ma comunque delegata alla Condizione femminile a riuscire finalmente ad individuare e ad allestire concretamente la sede del "Centro donna" nel piano ammezzato del nuovo Centro civico di piazza Ferretto.
Il 'Centro donna' in pochi anni assume insomma una caratterizzazione ben definita: un cammino nel complesso spedito e tranquillo che incappa però in un ostacolo inatteso. Le elezioni comunali del 1985 portano infatti alla formazione di una Giunta quadripartito di Centrosinistra guidata dalla Dc che manda all'opposizione il Pci. E proprio ad una donna di matrice democristiana (Anna Maria Giannuzzi Miraglia) viene affidato il referato ai Problemi della condizione femminile. Il nuovo assessore decide di aprire il 'Centro donna' a tutti i gruppi che ne facciano richiesta anche di ispirazione non femminista come il Cif e la Federcasalinghe. Il timore di uno snaturamento del Centro (ancora più accentuato quando viene vagheggiato il possibile ingresso al suo interno anche del 'Movimento per la vita') porta il nucleo storico delle donne a dichiarare ufficialmente guerra alla Miraglia.
La vecchia promessa di Pellicani di far diventare villa Franchin la sede del 'Centro donna' viene finalmente concretizzata una volta conclusi i lavori di ristrutturazione del complesso nel 1994. Alle donne viene assegnato il cosiddetto "padiglione di caccia".
I ragazzi della mia vita - Film (2001). Rubrica:TeenReview#30] Recensione - Quel fantastico peggior anno .... Liberi sognatori - una donna contro tutti - Renata Fonte in streaming - come vedere replica. Donne al Centro - una storia lunga 30 anni. Giocare con la Vita 1^ edizione. TUTTE LE VOLTE CHE FACCIO UNO STARNUTO. Tutte Lo Vogliono - Trailer Ufficiale. Pin di Starcraftman su Film In Streaming. I ragazzi della mia vita Streaming - Guarda Subito in HD - CHILI. COME TI DIVENTO BELLA | Tutte le Clip della Commedia con Amy Schumer.